Fantacalcio: una guida

In questi anni la principale attività collaterale del gioco del pallone è diventata sicuramente il fantacalcio. Centinaia di migliaia di italiani, forse milioni, ogni fine agosto si ritrovano per fare l’asta e durante tutto l’anno diventano veri e propri allenatori della loro rosa costruita con tanta cura. Se sei però un neofita e vuoi saperne qualcosa in più su quello che viene definito “il gioco più bello del mondo dopo il calcio” allora sei nel posto giusto. Intanto devi sapere che esistono diverse varianti per l’impostazione del gioco, qui ne vedremo una in particolare che prediligo. In primis – e questa regola vale per tutti – si può giocare al fantacalcio solo se si è almeno in sei partecipanti (ma otto/dieci è il numero ideale per diversi motivi che ti spiegherò).

E’ fondamentale fissare una data per l’asta (preferibilmente la scelta ricadrà su un giorno terminato il calciomercato estivo) in cui si ritroveranno tutti i partecipanti. Questo appuntamento è davvero fondamentale per provare a vincere il gioco: infatti è in questa sede che acquisterai i giocatori a suon di fantamilioni. La tua rosa sarà composta da 3 portieri, 8 difensori, 8 centrocampisti e 6 attaccanti: capisci che è imprescindibile per portare a casa un buon risultato costruire una squadra solida, con il giusto compromesso fra nomi altisonanti, certezze delle piccole squadre e profili un po’ meno conosciuti ma che potrebbero rivelarsi delle sorprese.

Una volta terminata l’asta estiva, hai la tua rosa da poter schierare ogni weekend. Rispetto agli anni ’90, quando tutte le partite si giocavano la domenica alle 15 e al massimo c’era un anticipo il sabato e un posticipo la domenica, il calcio spezzatino odierno ha rimescolato le carte anche nel fantacalcio: generalmente la formazione ora va consegnata entro le 17.59 di sabato pomeriggio, dal momento che il primo anticipo della giornata è alle 18. Ma chi va consegnata? Sempre un tempo bisognava consegnarla a mano al Presidente di Lega, ora ovviamente con pc e app non c’è più bisogno di questo: si possono organizzare tutte le attività della Lega in una pagina web, registrandosi e autenticandosi ad uno dei tanti siti che offrono questo servizio (ti consigliamo Fantagazzetta, in questo momento il portale numero uno per gli amanti del fantacalcio).

Altro momento importante di questo gioco è a seconda asta, quella invernale: è definita di “riparazione” proprio perchè avrai la possibilità di rimediare ai possibili errori fatti durante quella estiva. Coincide con la chiusura del calciomercato di gennaio. Durante tutto l’anno quindi è bene assicurarsi un bomber da oltre venti gol, almeno un centrocampista in grado di andare in gol con continuità e un portiere che non prenda troppe reti. In ogni giornata ti sfiderai contro un tuo avversario di lega: vince chi fa più punti (si somma il voto preso da ciascun giocatore schierato, più i vari bonus e mauls, come ad esempio il gol che vale +3 e l’espulsione che vale -1).

Vincere non sarà facile, e ovviamente nelle leghe da 8/10 risulterà ancora più complicato. Se pronto per sfidare i tuoi avversari e vincere l’agognato titolo?